Dal 26 al 30 maggio 2021, presentazioni di libri, teatro, documentari, laboratori e molto altro per una rassegna organizzata dalla SISSA a Trieste e in altre città della Regione. Tutti gli eventi sono gratuiti e su prenotazione. Direttore artistico lo scrittore Paolo Giordano

“Il tempo di recente ha cambiato sostanza così radicalmente. Ma, fra tutti i tempi, non c’è dubbio che a cambiare è stato soprattutto il futuro. Se prima ne parlavamo con una certa spigliatezza, quasi con arroganza, oggi non ci appare così scontato. Ogni ospite del festival, portandoci dentro la sua ricerca, ci darà uno spiraglio del futuro nuovo che ci attende. Noi, ascoltandoli, mettendo insieme quelle pagine sparse, ne usciremo con un manuale inedito di speranza e di immaginazione”. È così che lo scrittore Paolo Giordano, introduce l’appuntamento di quest’anno di Scienza e Virgola di cui è direttore artistico. “Pagine di futuro” è, non caso, lo slogan scelto quest’anno per il “science&media festival” che si svolgerà dal 26 al 30 maggio, organizzato dal Laboratorio Interdisciplinare della SISSA e sostenuto dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. “Il richiamo è forse azzardato” dichiara Nico Pitrelli, responsabile organizzativo dell’evento, “ma di fronte a un’incertezza senza precedenti nella storia recente bisogna ritrovare il gusto del rischio, con gli strumenti a noi più congeniali: la cultura, la scienza, i libri”.

Libri, documentari, teatro, laboratori per una 5 giorni di eventi

La quinta edizione di Scienza e Virgola riparte quindi dalla voglia di ritornare a discutere se e come la conoscenza può aiutarci a dare senso al mondo, nonostante tutto. Rispettando rigorosamente le regole e i protocolli il festival si realizzerà in presenza, a Trieste e in diverse località della Regione. Al centro del programma, come sempre, le presentazioni di libri di argomento scientifico di recente pubblicazione. Ma Scienza e Virgola è anche documentari, teatro, laboratori, un ricco cartellone di appuntamenti realizzato grazie all’aiuto della Casa del Cinema, TriesteBookFest, Bonawentura Teatro Miela e l’Antico Caffè e Libreria San Marco, tutti partner di Scienza e Virgola e realtà culturali ben consolidate a Trieste.

Tra gli appuntamenti: un dialogo tra Paolo Giordano e la scrittrice inglese Angela Saini sulle discriminazioni nella scienza mercoledì 26 maggio alle 16.30 (l’evento potrà essere seguito in presenza al Teatro Miela o online sul canale youtube di Scienza e Virgola e la pagina Facebook del Master in Comunicazione della scienza “Franco Prattico”); venerdì alle 20 al Teatro Miela l’incontro “Stelle scadenti” affronterà l’importante tema delle mega-costellazioni artificiali e loro impatto sul cielo notturno; sabato 29 maggio alle ore 18 l’immunologa Antonella Viola presenterà al teatro Miela il suo libro “Danzare nella tempesta”, edito da Feltrinelli, assieme a Paolo Giordano con la moderazione del direttore della Rai FVG Guido Corso.

Si parlerà di tempo, di algoritmi, di iperconnessione e… di baci

Nel fitto programma, si spazierà dalle disuguaglianze degli algoritmi alle questioni di genere nella scienza, dal concetto di tempo nella fisica agli impatti psicologici dell’iperconnessione. Tra i libri presentati, il 28 maggio, alle 16.30, il nuovissimo “Baciarsi” di Elisabetta Moro e Marino Niola, edito da Einaudi, un affascinante viaggio in un “significante corporeo i cui significati variano con tempi e culture”.
L’evento si terrà online su bit.ly/SeV_SISSA e sulla pagina Facebook del Master in Comunicazione della scienza “Franco Prattico”. Oltre ai libri, ci saranno due proiezioni di video (uno dedicato ai problemi dell’intelligenza artificiale e l’altro alla vita di Marie Curie), uno spettacolo teatrale su Einstein, un aperitivo con piante sonore e tre laboratori: uno sul fumetto, uno su come scrivere un testo teatrale e uno riservato ai bambini.

Quest’anno, inoltre, Scienza e Virgola varca i confini del capoluogo giuliano e presenta un evento a Pordenone. Prosegue poi l’impegno con le scuole medie superiori della Regione, grazie ad appuntamenti dedicati in vari licei di Trieste, Udine e Monfalcone.

La voce ai partner di Scienza e Virgola

Il direttore organizzativo di Bonawentura /Teatro Miela Francesco De Luca racconta “Continua questa preziosa collaborazione tra SISSA e Bonawentura/Teatro Miela incentrata sull’opportunità di mettere in scena la scienza e a tal proposito proporremo una strepitosa Gabriella Greison che ci addentrerà nella vita di Albert Einstein”. Lo spettacolo “Einstein forever” andrà in scena al Miela il 27 maggio alle ore 20.00.

Nicoletta Romeo, direttrice artistica del Trieste Film Festival, parla del film “Marie Curie – Pioniera, ribelle, genio” al Teatro Miela il giorno 29 maggio alle ore 19.15. La pellicola è presentata da Casa del Cinema: “Tra gli obiettivi principali dell’Agenda 2030, il quinto punto si propone di raggiungere l’uguaglianza di genere attraverso l’istruzione, la salute e la partecipazione attiva al progresso e alla vita sociale e politica. Nel settore scientifico la parità di genere è ancora un obiettivo da raggiungere, ma non poche sono le scienziate che hanno rappresentato l’eccellenza nel mondo, permettendo un nuovo sguardo nei loro confronti, soprattutto un nuovo “role model” per tante altre donne. A Marie Curie, una pioniera che ha dedicato la propria vita alla scienza, è dedicata la serata di cinema al Teatro Miela il 29 maggio, con un film che ne ripercorre gli anni turbolenti tra i due premi Nobel del 1903 e il 1911, dove si affermò come scienziata e come femminista, sfidando un mondo perbenista e ostile”.

Eugenia Fenzi dell’Antico Caffè San Marco aggiunge: “Siamo contentissimi di ospitare, finalmente, gli eventi in presenza! Ancor più felici di riprendere questa buona abitudine, tanto normale fino a qualche tempo fa, proprio con Scienza e Virgola. Una rassegna che apprezziamo molto e che ogni anno ci ha visto quali partner. L’abbiamo vista crescere e arricchirsi ogni anno di più con eventi di divulgazione scientifica, veramente alla portata di tutti.
L’esperienza di questi ultimi difficili semestri ci hanno insegnato l’importanza della scienza. Scienza e conoscenza rappresentano sempre la soluzione anche nei momenti più bui.
E anche grazie a questa esperienza, siamo, oggi, ancora più consapevoli dell’importate ruolo dell’Antico Caffè San Marco nella comunità triestina, quale luogo di diffusione della sapienza e della circolazione delle idee. Un onore reso possibile anche grazie al contributo di iniziative come questa promossa dalla SISSA, che ci ha scelto quale sede per le presentazioni dei libri, dei laboratori e degli aperitivi artistici.
Ricordo, infine, che abbiamo riservato uno sconto del 10% sul menù del ristornare, a tutti i partecipanti alla manifestazione. Sarà sufficiente dimostrare l’avvenuta iscrizione ad uno degli eventi in calendario dal 26 al 30 maggio”.

Loriana Ursich, Presidente e cofondatrice di Triestebookfest conclude: “Anche quest’anno Triestebookfest è felice di collaborare con Scienza & Virgola. Diventa di anno in anno sempre più importante creare delle sinergie tra manifestazioni che si occupano di cultura in tutte le sue sfaccettature. Nel solco di quella che è la mission di Triestebookfest, usare linguaggi diversi per portare il libro a fasce diverse di persone , per età e per cultura, cureremo tre laboratori: uno dedicato al Teatro con Guido Chiarotti, uno al fumetto con Paola Ramella e uno dedicato ai più piccoli con Dunja Jogan”.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e con prenotazione. Per tutte le informazioni: www.scienzaevirgola.it

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn